La tecnica

  • Impianto di verniciatura assi in alluminio.

La verniciatura a polvere: i cicli tecnologici tradizionali 



 
Automatico

  
A passo

  
Manuale

Pretrattamento
 I pezzi attraversano l'intero percorso del tunnel, a una velocità costante, passando in successione stadi differenti di trattamento chimico e di lavaggio/risciacquo a caldo e/o freddo.


              I pezzi stazionano all'interno di differenti cabine dotate di porte robotizzate di chiusura/apertura, per il tempo necessario al trattamento previsto. La fase è completamente automatizzata.  I pezzi vengono sgrassati e lavati manualmente da uno o più operatori per mezzo di una lancia all'interno di un'adeguata cabina di lavaggio.
Asciugatura
 I pezzi passano, a una velocità costante, attraverso un forno ventilato, per il tempo necessario alla completa asciugatura delle superfici.  I pezzi entrano in un forno ventilato affinché il calore sia uniformemente distribuito in tutto lo spazio interno. Il processo è completamente automatico.  I pezzi vengono inseriti all'interno di un forno a una temperatura di 120°C fino a che non saranno asciutti e pronti alla verniciatura.

Verniciatura
 I pezzi attraversano la cabina di verniciatura automatica, dove dei gruppi contrapposti di pistole elettrostatiche applicano la vernice. Possono essere previste delle postazioni manuali per il ritocco dei sottosquadra.

  I pezzi asciutti entrano in una cabina chiusa con ventilazione ad aria bilanciata dove uno o più operatori applicano la vernice per mezzo di pistole manuali. Possono essere applicate più tinte contemporaneamente.  I pezzi, all'interno di una cabina, sono pronti per essere verniciati manualmente con le pistole elettrostatiche da uno o più operatori.
 Polimerizzazione
  I pezzi ricoperti di vernice entrano infine nella fase di polimerizzazione che avviene per mezzo di un forno a campana o a veli d'aria per evitare la dispersione del calore. Normalmente la vernice solidifica a circa 200°.   I pezzi trattati entrano in un forno chiuso con porte automatiche dove stazionano, in genere a circa 200°, per il tempo necessario alla polimerizzazione della vernice.   I pezzi vengono inseriti all'interno di un forno coibentato a una temperatura di circa 200°C per il tempo necessario alla cottura della vernice.

Un ciclo tecnologico efficace, conforme alle necessità specifiche dei pezzi da trattare, è il primo "responsabile" della qualità estetica e della durabilità nel tempo del trattamento superficiale.

La tabella sopra vuole essere una guida sintetica e non esaustiva di quelli che sono i processi standard alla base della verniciatura con polvere epossipoliestere tradizionale. I cicli sopra descritti infatti andranno personalizzati a seconda della vernice adoperata nel processo e a seconda del trattamento chimico più idoneo. Inoltre, ogni manufatto ha delle peculiarità da rispettare: forma, uso, esigenze, ciclo di vita, etc. sono solo alcune delle caratteristiche che determineranno la modalità di verniciatura corretta. 


Euroimpianti

Euroimpianti è sempre disponibile per ogni richiesta di informazione, sopralluogo e preventivo gratuito.

Richiedi un preventivo